La treccia d’inverno, tendenze super chic

treccia 1

La treccia è un’acconciatura dai tratti raffinati, portabile in ogni occasione e versatile all’ennesima potenza. Scopriamo le tendenze che accompagnano questa acconciatura nei mesi invernali, per essere in linea con i trend e giocare con le lunghezze anche nelle fredde giornate invernali.

La treccia dedicata alle grand soirée si avvicina ad un torchon e si propone scenografica se lucidata con un prodotto dal finish glossy. L’acconciatura si basa sulla fattura di una treccia molto alta fatta partendo da una coda di cavallo. La treccia va quindi attorcigliata su se stessa verso l’alto e fissata con un doppio elastico. Futurista e molto amazzone, questa acconciatura si sposa con i look più rock e ribelli.

Le anime più hippie posso optare per tante trecce lasciate libere, enfatizzate da porzioni di capelli sciolti e dall’apposizione di dreadlocks in stoffa, come le sublimi proposte di Chanel. Le trecce vengono realizzate in modo fluido e si presentano di piccole dimensioni, in quanto fanno parte di un insieme molto wild, adatto a chi ama giocare con acconciature ribelli ma dall’allure sofisticata.

treccia-2

La stagione invernale non si accontenta di un’unica treccia, ma ne vuole almeno due, tre, quattro e chi più ne ha più ne metta! La multitreccia si propone come un must di stagione, in quanto regala un effetto molto scenografico nel retro ma permette di mantenere un’essenza pura e raffinata nella sezione frontale. Questa soluzione multitreccia si propone perfetta per chi possiede capelli lunghi, anche ricci e per chi ha ravvivato la chioma con magie di riflessi.

La treccia più raffinata ed eterea? E’ quella raccolta sulla nuca come uno chignon, morbida e semplicissima da realizzare. Questa acconciatura si basa sulla creazione di una treccia leggermente laterale e sulla raccolta della stessa in uno chignon basso e dalla tenuta morbida. Per rendere più romantico l’insieme è possibile lasciare alcune ciocche in libertà sulla fronte e quindi donare un’ispirazione country all’insieme. Se si desidera declinare lo chignon treccia ad una versione più notturna, l’acconciatura può impreziosirsi con una spilla gioiello, oppure fermando la creazione con delle forcine ravvivate da cristalli o da pietre preziose.

treccia-3

La treccia rappresenta un’acconciatura sicuramente intelligente e, in alcuni stati, può essere richiesta dal parrucchiere come avviene in Italia con la classica piega. Può infatti capitare di andare nei paesi dell’est e vedere le ragazza entrare nei saloni per chiedere una bella ‘treccia’ e uscire dai locali con i capelli perfettamente acconciati con questa tecnica speciale. La treccia raccoglie significati leggendari, per cui evoca immediatamente romanticismo e grazia. Come non ricordare le trecce di Giulietta oppure le trecce lanciate dal castello dalle belle che vengono salvate dal principe azzurro? L’allure fiabesca di questa tecnica può rappresentare il passe partout ideale per le feste, quando si desidera sfoggiare un’acconciatura piacevole e comoda, senza dimenticare la grazie e lo stile. La treccia risponde a questi requisiti e lo fa con il massimo eclettismo. Trecce doppie, singole, futuristiche o romantiche diventano compagne inseparabili delle feste e si adattano perfettamente al look invernale grazie alla loro estrema ed innata eleganza.

via: http://www.capellistyle.it/